Caricamento...
img

La realtà virtuale e la realtà aumentata per il business

Creato da Francesco La Trofa, il 29/03/2021

Nate nel contesto dell’industria del divertimento, la realtà virtuale e la realtà aumentata stanno diventando strumenti sempre più utilizzati in vari ambiti di business. Prendendo spunto dalla classificazione operata dalla VRARA (VR AR Association) possiamo identificare i principali settori in cui le tecnologie immersive stanno dando un contributo fondamentale in termini di sviluppo e innovazione:

-             Industria Manifatturiera

-             Advertising, Marketing e Comunicazione Brand

-             Industria delle costruzioni (AEC) e Real Estate

-             Architettura e Design

-             Automotive

-             Aerospace

-             Difesa e Intelligence

-             Energia

-             Fintech

-             Telecomunicazioni

-             Medicina e sanità

-             Retail e E-Commerce

-             Sicurezza sul lavoro

-             Turismo e viaggi

-             Musei, arte e cultura

-             Forense

-             Educazione e didattica

-             Editoria

-             Sport e Fitness

Qual è la ragione del successo delle tecnologie immersive?

La realtà virtuale e la realtà aumentata sono termini di un nuovo paradigma tecnologico, capace di immergere le persone in un’esperienza che va oltre la percezione del mondo reale. Grazie alle loro innate capacità simulative, sono già riuscite a inserirsi con successo nei processi aziendali: prototipazione, design review, training, manutenzione, logistica oltre ad una ampia gamma di applicazioni legate alla presentazione del prodotto per il marketing e la vendita.

In particolare, realtà virtuale si basa su contenuti 3D interattivi in tempo reale, simili a quelle dei videogiochi, le tecnologie immersive sono in grado di generare un coinvolgimento esclusivo da parte dell’utente, chiamato in prima persona a svolgere le operazioni previste dall’esperienza immersiva.

La realtà aumentata consente di sviluppare applicazioni interattive in grado di aggiungere contenuti 3D contestuali all’ambiente reale che ci circonda. Grazie ad una app in realtà aumentata, i brand hanno imparato a raggiungere milioni di potenziali utenti in tutto il mondo, direttamente sui loro dispositivi mobile.

Quali sono le cose da sapere per introdurre le tecnologie immersive nel proprio business?

La realtà virtuale e la realtà aumentata costituiscono un vero e proprio viaggio di scoperta, le cui potenzialità creative coincidono con quelle dell’immaginazione. Tecnologie sempre più mature e una community di supporto sempre più estesa stanno finalmente agevolando la diffusione di applicazioni in grado di cambiare in modo dirompente le sorti di un business.

Per avvicinarsi in modo corretto e costruttivo a tecnologie come la realtà virtuale e la realtà aumentata è necessario conoscere i fondamenti teorici e di design dell’esperienza immersiva, ma soprattutto saper cogliere le opportunità che offrono a partire dalle proprie esigenze. Individuare il problema è il perno attorno a cui costruire l’esperienza digitale. A risolverlo ci penseranno le competenze multidisciplinari degli sviluppatori, dei designer e dei 3D artist chiamati a creare le applicazioni, a costruire i mondi virtuali per i nostri clienti.

Anche se a primo impatto potrebbero sembrare complesse o elitarie, le tecnologie immersive non costituiscono una peculiarità esclusiva degli sviluppatori, anzi, la loro capacità di far vivere in maniera naturale ed intuitiva esperienze in mondi digitali, consente tutti di comprenderne in pieno le potenzialità e cogliere gli spunti per creare le applicazioni utili a supportare il proprio business.

I corsi sulla realtà virtuale e realtà aumentata per il business di Overnet consentono di acquisire una solida visione di insieme degli elementi fondamentali per ideare progetti basati sulle tecnologie immersive, sviluppando una comprensione pratica delle logiche che le rendono così efficaci sul piano dell’interazione e del coinvolgimento del pubblico.

La metodologia didattica affianca gli apparati teorici alla presentazione e all’analisi di business delle esperienze B2B e B2C più importanti degli ultimi anni, nei vari settori applicativi.