Caricamento...
OELS007

Smart Working e sicurezza informatica: aspetti legali e tecnici

e-learn new

Prezzo

€ 58.00
(Iva esclusa)

Scheda tecnica

Scarica

Giorni

0.5 gg

Implementare il lavoro in Smart Working non vuol dire esclusivamente consentire ai propri dipendenti di operare da remoto, ma predisporre strumenti che rispettino requisiti di sicurezza informatica (a tutela dell’azienda e dei suoi asset), che garantiscano i diritti del lavoratore e che siano il più efficiente possibile. Trovare un equilibrio tra questi obiettivi non è semplice, ma alcune indicazioni ci possono essere fornite dalle normative già in vigore. Durante l’incontro vedremo come tali indicazioni siano previste già dal dal GDPR, dal Codice dell’Amministrazione Digitale, passando per i framework più noti in materia di Cybersecurity.  Parallelamente verranno fornite indicazioni specifiche su quali siano le tecnologie Microsoft più adatte per garantire un ambiente di lavoro da remoto sicuro ed efficiente e che al contempo garantiscano il rispetto dei requisiti normativi già indicati: dai sistemi di autenticazione a più fattori (Azure MFA o Passwordless), alla gestione del  remote desktop (da RDS Gateway in ambienti locali a Azure Bastion Host e Just in Time Admin per risorse VM in Azure), alla VPN (Always-On VPN, Azure App Proxy per ambienti ibridi, fino a VPN P2S per risorse Azure), ai tool per la collaborazione (Teams e funzionalità di sicurezza e compliance in Teams), fino agli strumenti di analisi della sicurezza della rete e per la configurazione dei dispositivi (Intune / Azure Conditional Access Policy / Intune Compliance Policy / Microsof Defender ATP).

It Manager, Amministratori di Sistema, Data Protection Officer, CISO, Sisadmin e Securityadmin


Quali sono le normative, gli standard e le disposizioni di riferimento in materia di Smart Working?

  • la disciplina prevista dal GDPR e dagli ulteriori provvedimenti in materia di privacy
  • il Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) per privati ed Enti pubblici
  • i framework internazionali in materia di Cybersecurity e lo Smart Working
  • BYOD, COPE e COBO: regolamentare ed impostare i dispositivi dei lavoratori
  • analisi e impostazione degli strumenti di collaborazione (Teams e funzionalità di sicurezza e compliance in Teams)
  • adozione di sistemi di autenticazione a più fattori (Azure MFA o Passwordless)
  • impostazione di canali di comunicazione cifrati/VPN (Always-On VPN, Azure App Proxy per ambienti ibridi, fino a VPN P2S per risorse Azure)
  • gestione dei sistemi di remote desktop (con RDS Gateway in ambienti locali, Azure Bastion Host e Just in Time Admin per risorse VM in Azure)
  • utilizzo di certificati e protocollo SSL
  • aggiornamento e patching dei device aziendali da remoto (tramite Intune)
  • analisi della sicurezza e configurazione dei dispositivi BYOD (tramite Intune / Azure Conditional Access Policy / Intune Compliance Policy / Microsof Defender ATP)


Sede Data P
Milano Virtual Class 15/04/2020 P