Caricamento...
SM013

La gestione conflitti in azienda

Prezzo

€ 1,290.00
(Iva esclusa)

Scheda tecnica

Scarica

Giorni

3 gg

Il corso come linea guida non si differenzia molto da “relazioni ed emozioni”, è forse leggermente più cognitivo nell’illustrazione delle varie tecniche metodologiche sul conflitto e della sua risoluzione. 

Il corso si propone di presentare il concetto di conflitto nella sua dinamicità, secondo un approccio centrato sulla persona e dunque sulle peculiarità di ogni singolo corsista. 

Il corso parte dal presupposto che i modelli familiari interagiscono per identità o per opposizione alla definizione di determinati modelli comportamentali, tra queste modalità relazionali la gestione della propria impulsività, il bisogno del conflitto o l’evitamento dello stesso. 

Il primo step tenta di definire il modello di riferimento, con tutte le variabili possibili, che durante il percorso di vita di ognuno di noi si sono intrecciate. 

Partendo dal proprio vissuto relazionale e dalle modalità emergenti, risposta/innesco, rispetto a situazioni di conflittualità riscontrabili nei vari ambiti di vita, si procederà ad analizzare la risposta all’interno del contesto lavorativo. 

Individuare i modelli comportamentali interiorizzati, i valori, le norme di riferimento appare fondamentale per approfondire le modalità comunicative di gestione delle relazioni in situazioni difficili, cercando di esplicitare i meccanismi consapevoli ma ottenebrati che spesso ci portano a perpetuare i medesimi patterns comportamentali nei vari contesti di vita; all’interno di una riflessione attenta e “sentita” e attraverso gli strumenti che questo corso si propone di fornire, il corsista dovrebbe risultare più consapevole della propria risposta al conflitto; di conseguenza contenerla, superarla o gestirla passando da modalità distruttive o inefficaci a sistemi situazionali di risoluzione del conflitto.

Dunque lo spostamento dall’altro come artefice della condizione relazionale difficile, a sè stesso e successivamente ad un livello sistemico. 

Successivamente a questa parte ad indirizzo introspettivo verranno analizzate nello specifico le determinanti del conflitto, le sue origini, le mappe mentali che lo guidano ed i meccanismi che lo contraddistinguono. 

La comunicazione sarà introdotta nel corso come modalità comunicativa, quindi l’uso del linguaggio come espressione del sé e possibile conseguenza della relazione. 

Si approfondiranno l’emergere del conflitto in contesti di gruppo e la possibilità di gestione dello stesso mediante l’utilizzo del conflitto come possibilità di crescita una volta gestita la componente relazionale comunicativa ed emotiva: i fatti.

Inoltre l’analisi di modalità cooperative e in ultimo la definizione dei vantaggi-svantaggi. 

Nell’ultima parte del corso saranno presentati strumenti e percorsi per muoversi all’interno di situazioni conflittuali.

Di nuovo centrale sarà il partire da sé, dalle consapevolezze acquisite durante le due precedenti giornate, l’attenzione alla lettura corretta dei propri e degli altrui messaggi verbali e non, al linguaggio utilizzato ed ai meccanismi perversi della comunicazione. 

Elementi di negoziazione e mediazione verranno illustrati centrando l attenzione sulle possibili strategie vincenti per la risoluzione del conflitto ottimizzando i vantaggi e contenendo gli svantaggi per le parti coinvolte. 

Partendo dunque dalla conoscenza dei propri modelli relazionali e dei propri meccanismi di risposta in contesti conflittuali ciascun partecipante dovrà pervenire alla costruzione di una propria modalità di gestione e risoluzione dei conflitti che sia adeguata alle proprie caratteristiche personali. 

Particolare attenzione sarà rivolta all’assertività per persone “evitanti” e alla gestione dell aggressività x persone estremamente conflittuali

Corso rivolto a coloro che si pongono come obiettivo quello di acquisire competenze emotive, cognitive, relazionali e comunicative, atte al miglioramento della gestione dei conflitti in azienda.




Sede Data P